#Memorie Familiari Ingombranti

Aggiornamento: 7 mag 2021

La prima volta che mi hanno chiesto di ripercorrere la mia #memoria fino all'infanzia, ho visto tantissimi fotogrammi.

Infinite immagini impresse e ferme su un istante preciso.

La prima domanda che mi sono posta è stata: "Perché ho scelto quel momento? Perché non un altro?"

SU QUALI BASI HO SCELTO PROPRIO QUELL'ISTANTE.

Questa è la domanda, l'unica domanda che conta.

Il motivo è semplice. C'è già una #memoria di base, da cui partiamo. Inizia ancor prima che noi veniamo al mondo.

Il momento in cui l'anima si unisce al feto già è presente una #memoria di base. E' quest'ultima che determina ogni memoria successiva.

Di un evento posso memorizzare un sorriso o uno schiaffo, la scelta dipende da quello che già c'è e che determina quella stessa scelta, ma capite bene che tra una #memoria di un sorriso e una di uno schiaffo, la storia che si determina dopo è ben diversa.

Da quando ho cominciato a trattare #radiestesicamente le persone, ho capito che l'unica cosa che conta è liberarsi dalla genealogia familiare nociva, è l'unico tipo di lavoro che porta un risultato reale, perché è la memoria di base che condiziona la nostra visione della vita, degli eventi, delle persone...

E' come essere dentro un film già visto ormai da tre o quattro generazioni e lottare, lottare per uscirne ma sembra impossibile perché ne siamo legati da patti, contratti, regole, permessi che dobbiamo rompere prima di poterlo fare.

E allora cominciamo a farlo, senza paura.

Chi sente il bisogno di volare libero sopra la sua vita è pronto.

Chi ha il coraggio di chiudersi le mille porte aperte alle spalle ed iniziare una nuova vita libera è pronto.

Anche chi vorrebbe ma ha paura è pronto, perché basta rendersene conto per cominciare.

Tu sei pronto?

#radiestesia #memorieingombranti #saluteinteriore #larubricadiradiestesia #macchinadellapsicoenergia


18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti